Il contraddittorio


“Di Pietro, Colombo, Davigo e gli altri sono degli assassini che hanno fatto morire della gente. È giusto che se ne vadano, nessuno li rimpiangerà. Vadano in chiesa a pregare per tutta quella gente che hanno fatto morire: Moroni, Gardini, Cicogna (il generale della Guardia di finanza Sergio Cicogna, morto suicida il 13 luglio: assolto in due processi per truffa e diffamazione davanti al Tribunale militare di Padova, non era mai stato neppure inquisito dal pool di Milano, ndr). Hanno tutte queste croci sulla coscienza. Ringrazino Iddio che, con il decreto Biondi, eviteranno essi stessi l’arresto per tutti gli assassinii che hanno commesso” (Vittorio Sgarbi, “Sgarbi quotidiani”, Canale5, 14 luglio 1994).

“I giudici di Mani pulite vanno arrestati, sono un’associazione a delinquere con licenza di uccidere che mira al sovvertimento dell’ordine democratico” (Vittorio Sgarbi, “Sgarbi quotidiani”, Canale5, 16 luglio 1994).

“Gian Carlo Caselli è una vergogna della magistratura italiana, siamo ormai in pieno fascismo: si comporta come un colonnello greco, in modo dittatoriale, arbitrario, intollerante. I suoi atti giudiziari hanno portato alla morte” (Vittorio Sgarbi, 8 dicembre 1994).

M. Travaglio.

 

Non tutti le dichiarazioni sono uguali.

Specialmente quelle scomode… vanno demolite!!!

Il contraddittorioultima modifica: 2008-05-12T09:41:40+02:00da ali_incatenate
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento